semplicemente trovo inopportuno il confronto con Angel-A, visto che sono due film molto diversi :)

Ma volendo semplificare, comunque la base di partenza è simile, in quanto entrambi parlano di un amore da una persona e qualcosa che non esiste (non dico oltre per evitare spoiler, visto che l’hanno visto in quattro gatti, almeno in Italia), però è diverso lo scopo. In Angel-A la presenza di qualcosa che non esiste serve all’altra persona per fare un suo percorso interiore (oltre ad avere una fotografia STUPENDA ed una Parigi che penso che raramente sia stata raccontata così magnificamente, e a me i francesi stanno sul cazzo). In Her invece l’amore tra il protagonista e l’intelligenza artificiale non porta a nessun vero cambiamento, se non, appunto, al fatto che il tizio si innamora perdutamente di qualcosa che non esiste, che non porta nulla di sconvolgente nella sua vita, se non fargli rendere conto di quanto sia stato sfigato nell’innamorarsi di qualcosa di immateriale.

(Prima che attaccate, sto semplificando). 

ma che c’entra scusa. Angel-A è un bel film, Her è un bel film.

La differenza è che per me Her è un film brutto.

E non mi va di ritornarci su per l’ennesima volta, se scorri l’archivio trovi le motivazioni per cui lo trovo inutile come film. 

Non mi stancherò mai di dirlo che questo è uno dei film d’amore più belli di tutti i tempi.

Ma voi continuate pure a commuovervi per quella cretinata di Her. 

E’ esattamente come mi sento a vedere tutte ste citazioni di questa canzone e del film.

Grande Doug.

Ma dico io, Pinuccio mio, non potevi continuare a fare canzoni del genere, invece di metterti a fare robaccia pop di infima qualità?

I say i’sto cca’ 
me’mbriaco e c aggia fa’ 
me gira’a capa ma voglio parla’ 
i say i sto cca’ 
'a tristezza se ne va 
'o vino scenne ma poi finirà 
mi muoverò 
toccando quello che non ho 
sorriderò 
piangendo forse un po’ 
ma faccio da me 
i me’mbriaco pe nun ve vede’ 
ma so che sbaglierò 
me sento’a guerra il resto non lo so 
i say i sto cca’ 
e’a paura se ne va 
e si m addormo n’terra nun me sceta’ 
i say i sto cca’ 
ogni tanto s adda fa’ 
pe tutto sto burdello ca ce sta 
mi muoverò 
toccando quello che non ho 
sorriderò 
piangendo forse un pò 
ma faccio da me 
i me’mbriaco pe nun ve vede’ 
ma so che sbaglierò …

(Fonte: Spotify)

Per una volta mi sia concesso di fare il bimbominkia, ma è arrivata la maglia dell’IstantTEE di Qwertee. Ho pregato in queste settimane che non arrivasse nulla dedicato ai Pokemon o a serie che non seguo, e ho sperato che arrivasse una delle maglie dedicate a Portal che c’erano tra le oltre 200 che potevano arrivare a caso.
Devo dire che quella che mi hanno inviato non mi dispiace per nulla. 
(E perdonate i capelli, stavo dormendo quando è arrivato il postino a suonare). 

Per una volta mi sia concesso di fare il bimbominkia, ma è arrivata la maglia dell’IstantTEE di Qwertee. Ho pregato in queste settimane che non arrivasse nulla dedicato ai Pokemon o a serie che non seguo, e ho sperato che arrivasse una delle maglie dedicate a Portal che c’erano tra le oltre 200 che potevano arrivare a caso.

Devo dire che quella che mi hanno inviato non mi dispiace per nulla. 

(E perdonate i capelli, stavo dormendo quando è arrivato il postino a suonare). 

Chiesta da Anonimo Anonimo

Quindi tu pensi che sia meglio andare a un evento che disprezzi (il meet-up) sotto "false" spoglie piuttosto che andarci dicendo chi sei su tumblr semplicemente perché ti va? Guarda che sei fuori come un balcone. Non solo sono la stessa cosa, ma la prima è leggermente peggio della seconda (e non facciamo finta che tu non abbia mai ricevuto quest'ask).

Io non disprezzo a prescindere il mitàp, semplicemente prima ne sentivo parlare male, poi son andato a vedere come funzionano partecipandone ad uno e conoscendo altri tumbleri, e mi son reso conto di quanto siano poca roba, e che non hanno la vera funzione sociale che dovrebbero avere, ossia di far conoscere gente tra loro. E’ solo una gara a chi è più trasgressivo o strano, o a chi ha più followers o cuoricini. E ci sono andato in incognito perchè quando scrivo qua, la gente dovrebbe capire che parlo solo di un piccolo lato di me, a differenza di tanta gente, io mi mostro solo a chi mi lascia un segno, non a chiunque passi. E lo so benissimo che ormai il pudore (da non confondere con la morale, che è cosa ben diversa) è un valore ormai anacronistico nel 2014, ma io sono fiero di averlo.

P.s. Io pubblico sempre tutto, come vedi. Mica faccio come tumblrstar che si mandano gli ask da soli o pubblicano solo gli ask dove si fanno complimenti. 

I meetup hanno la stessa logica dei raduni dei forum. Una persona ci va per scoprire cosa c’è oltre e di più del nickname e non per scoprirsi letteralmente. Poi se vuoi fare il polemico va bene uguale eh!

Guarda, io son sul web da ormai 12 anni (quanto cazzo son vecchio, ma lasciamo perdere), quindi lo conosco un pochino e penso di conoscere come funziona. Ho vissuto raduni di gente conosciuta nei newsgroup, nelle chat di IRC, nei forum, e su Tumblr. E ti assicuro che è totalmente diverso.

Nei primi tre casi, ho visto gente che conosceva altra gente non per il nickname, ma per avere la voglia e gioia di conoscere la persona che c’era dietro. Infatti conosco gente che si è conosciuta su IRC 10 anni e ora è felicemente sposata con prole, amici fraterni, e quant’altro.

I raduni di Tumblr invece no, ne ho vissuti un paio (non dicendo volontariamente chi sono, o inventandomi un url sul momento) e me ne hanno raccontato di diversi altri, e ti assicuro che è tutt’altro. Gente che vuole conoscere il nick, che va là solo per scopare o per mettersi in mostra (nulla di male eh, ma almeno dillo che vai per quello), gente che invece di conoscere chiunque parla solo con chi fa parte della sua “cerchio magico” e guarda con disprezzo e sufficienza chiunque non fa parte del suddetto cerchio, gente che si ostina a fare il personaggio pure fuori dal Web… Ho visto solo tanta tristezza e tanta solitudine, e il bello (anzi, il brutto) è che spesso viene da gente che, almeno a livello anagrafico, dovrebbe essere matura. Capisco certi comportamenti se li fanno i ragazzini o le adolescenti alternative fuck yeah, ma vedere una persona di 30+ anni comportarsi come una cogliona di 15 a me mette tanta, TANTA tristezza. 

Che esagerato

Tu sei piccina, non hai vissuto il web 1.0, quindi non puoi capire certe cose. Prima uno quando doveva conoscere qualcuno dal vivo o andare ad un raduno di qualche forum, che era un forum di videogames, di musica, di film o di pesca, si faceva mille seghe mentali, a prescindere che fosse uomo o donna, sul come poteva andare. E di certo non si faceva ciò che si fa ora, erano incontri tranquilli (ben diverso, è ovvio, se incontravi una persona dove c’erano le premesse per una sana scopata), ma erano incontri tra gente “normale”, che si vedeva dal vivo per la prima volta e parlava, discuteva, si conosceva. Come ho detto, non c’erano zuccherini alcoolici, gente che si incontrava solo per scopare (se volevi farlo, ti vedevi da solo con la persona, di certo non in un raduno), nè si faceva la gara a chi faceva la cosa più strana o trasgressiva. Ormai questi raduni non hanno più senso, non ci si va più per incontrare la persona, ma il nickname della persona, e lo trovo molto triste come cosa. 

Oggi i mitàp e i raduni di gente conosciuta sul WEB fa tanto figo, dove c’è gente che scopa, che mostra tette a chiunque respiri, gente che si droga allegramente in compagnia, che si ubriaca, ecc ecc ecc.

Ma io potrò raccontare, ai miei figli, quel tempo in cui quando non esistevano i social network, e quando si facevano i raduni dei vari forum non c’era una donna manco a pagarla (e se c’era, o era un cesso o se la tirava o era intimorita dal vedere 20 uomini contro lei e l’amica da sola), e dove il massimo della trasgressione era andare a vedere un concerto insieme o farsi una pizza. 

NIGHTNIGHT by DEDDY